Le parole come immagini, le immagini come parole, parole per raccontare, racconti che sono immagini, immagini che sono viaggi, viaggi che sono partenze continue... e ogni volta un approdo diverso.

sabato 24 settembre 2011

Ora volerai, Fortunata.

Ora volerai, Fortunata. Respira. Senti la pioggia. È acqua. Nella tua vita avrai molti motivi per essere felice, uno di questi si chiama acqua, un altro si chiama vento, un altro ancora si chiama sole ed arriva sempre come ricompensa dopo la pioggia. Apri le ali. Ora volerai. Il cielo sarà tutto tuo.




(Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, Luis Sepúlveda)

Nessun commento: