Le parole come immagini, le immagini come parole, parole per raccontare, racconti che sono immagini, immagini che sono viaggi, viaggi che sono partenze continue... e ogni volta un approdo diverso.

sabato 28 maggio 2011

Spinosità

“Ogni volta che vivi un momento di tristezza o di

scoraggiamento, dovi pensare che non c’è nulla di definitivo e

di irreparabile, che quello stato non durerà e che una gioia si

appresta già a farti visita. Ma nell’attesa, per non subire

passivamente tale stato, sicuramento potrai utilizzarlo per il tuo mondo interiore. Le sofferenze sono paragonabili al
terriccio o anche al concime che si mette alla base dei fiori e
degli arbusti per renderli più vigorosi e più belli.
Se pensi a come la tua psiche possa reagire alle
sollecitazione provenienti dal mondo esterno o dal tuo mondo
interiore, scoprirai che è possibile attingere energie anche dai
momenti più negativi.


Quello cha manca agli esseri umani è la conoscenza delle
sottigliezze della vita interiore. Possediamo in noi un intero
laboratorio in cui abbiamo la possibilità di cercare gli elementi
che ci permetteranno di avere il giusto atteggiamento. È
impossibile descrivere questi elementi così, teoricamente;
ciascuno li deve trovare personalmente, osservando quali effetti
gli avvenimenti della vita quotidiana producono su di lui.”


Mikhaël Aïvanhov